Trattamento acque con impianti Industriali su misura

WTEC Plants offre soluzioni avanzate per gli impianti industriali, progettate su misura per rispondere a delle esigenze specifiche.

La nostra competenza nel settore ci consente di realizzare impianti altamente efficienti e personalizzati, garantendo prestazioni ottimali e massima flessibilità operativa.

Trattamento acque con processo di Addolcimento

L’addolcimento a resine scambiatrici di ioni consente il trattenimento dei sali di Calcio e Magnesio (che determinano la durezza di un’acqua) con rilascio nell’acqua di sali di Sodio in sostituzione.
L’addolcimento a resine non modifica sostanzialmente il contenuto salino ma la composizione salina.

La durezza contenuta nell’acqua è colpevole della formazione di incrostazioni sulle tubazioni o sulle apparecchiature attraversate dall’acqua (scambiatori di calore, caldaie, torri di raffreddamento, etc.).

Gli addolcitori IS lavorano autonomamente. Il consenso alla rigenerazione è dato da una turbina calibrata per una certa portata ciclica in funzione della durezza dell’acqua da trattare e di altri parametri o, a scelta, da un temporizzatore.

Quando la resina non può più scambiare sali di Sodio con sali di Calcio significa che si è esaurita la sua capacità di scambio. La resina si rigenera con una soluzione non satura (salamoia) di cloruro di sodio. A seconda del livello rigenerativo previsto (grammi di NaCl per litro di resina) la resina ha capacità di scambio differenti: maggiore è il livello rigenerativo, maggiore è la capacità di scambio. L’aumento della capacità di scambio non è però direttamente proporzionale all’aumento del livello rigenerativo adottato.

Gli addolcitori IS e ISD sono apparecchiature previste nell’impiego industriale, civile, ospedaliero. Sono apparecchiature che assicurano affidabilità, sicurezza, durata in virtù soprattutto alla loro semplicità e collaudata applicazione.

NOTA: in certi casi può risultare conveniente realizzare l’addolcimento attraverso il processo ad osmosi inversa.

  • Addolcimento acqua di rete
  • Addolcimento di acqua di pozzo
  • Nel campo industriale (lavanderie, alimentazione di generatori di vapore, alimentazione torri di raffreddamento, etc.)
  • Nel campo civile (potabilizzazione, alimentazione grosse caldaie condominiali)
  • Nel campo ospedaliero (alimentazione della centrale termica, etc)

Trattamento acque con processi di Filtrazione

La filtrazione è senz’altro il trattamento di base dell’acqua e il trattamento meccanico più importante applicato all’acqua.
Molto spesso infatti, alla filtrazione precedono o seguono molti altri processi di trattamento chimico-fisico o biologico i quali intervengono sulle altre caratteristiche dell’acqua.

Le sostanze sedimentabili, in virtù della loro natura chimico fisica, del peso specifico e dimensioni, tendono a separarsi spontaneamente dall’acqua depositandosi sul fondo in tempi più o meno lunghi.
Le sostanze sospese invece non riescono a separarsi spontaneamente se non dopo tempi molto lunghi, o non si separano affatto, le sostanze sospese sono ad esempio le sostanze colloidali, l’argilla fine, le sostanze organiche in genere, i saponi, particelle gommose, colle etc.

La scelta delle velocità di filtrazione, delle composizione dei letti filtranti, il sistema di lavaggio del minerale filtrante, determinano l’efficacia del processo di filtrazione per le diverse applicazioni.

  • Trattamento acque di pozzo per uso civile e industriale
  • Pre-Trattamento negli impianti ad Osmosi Inversa
  • Pre-Trattamento acque di mare
  • Trattamento acque reflue civili
  • Trattamento acque reflue industriali
  • Affinamento effluente trattato per riutilizzo delle acque (impiego in irrigazione, nell’industria, etc)

Trattamento acque con Osmosi Inversa

L’osmosi inversa rappresenta oggi la tecnica più conveniente e sicura per la separazione di sostanze o sali disciolti contenuti in un liquido, con contemporanea azione di sterilizzazione assoluta.

Essa si avvale della proprietà di certe membrane che sono caratterizzate da altissima reiezione saline (membrane semipermeabili) le quali, alimentate da un’acqua (più o meno salmastra) in opportune condizioni di pressione (ben superiore alla pressione osmotica dell’acqua da trattare), permettono il passaggio di una gran parte di acqua con un altissimo contenuto di sali (permeato) mentre la maggior parte dei sali contenuti rimangono trattenuti nel fluido esternamente alle membrane (concentrato) e quindi scaricato.

Spesso è richiesto un modesto consumo di prodotti chimici, del resto suggerito per assicurare una lunga durata nel tempo delle membrane.

L’osmosi inversa oltre a rappresentare una tecnologia pulita rispetto ai filtri a resine scambiatrici di ioni (che comportano i problemi di smaltimento-trattamento degli eluati di rigenerazione) consente un risparmio economico rispetto ad altri tipi di trattamento delle acque.

WTEC Plants produce impianti standardizzati garantendo una ottimizzazione della qualità dei materiali usati e della qualità dell’acqua prodotta.

WTEC Plants progetta e realizza impianti chiavi in mano su progetti specifici per potenzialità fino a modularità di 10.000 m3/giorno

  • Demineralizzazione acque di pozzo o di rete per usi industriali
  • Potabilizzazione di acque di pozzo
  • Dissalazione acque salmastre per ottenere acque ad uso potabile, irriguo o industriale
  • Dissalazione-potabilizzazione acqua di mare

Trattamento acque con Demineralizzazione

I demineralizzatori d’acqua eliminano tutti i sali in essa contenuti. L’acqua ottenuta con questo procedimento, risponde alle esigenze di ospedali, processi chimici, centrali termiche ecc. Essi sono costituiti essenzialmente da uno scambiatore contenente le resine cationiche ed uno scambiatore contenente le resine anioniche. Gli scambiatori possono essere realizzati in vetroresina o in acciaio. Inoltre possono essere automatizzati da valvola plurivia o da valvola singola di più facile conduzione e manutenzione.

Trattamento acque con processo di Microfiltrazione

Il principio di microfiltrazione è la separazione a membrane di sostanze disciolte in un’acqua aventi un certo taglio molecolare; svolge un’azione importante quindi per la rimozione della torbidità dovuta alla presenza di sostanze colloidali fini e per la debatterizzazione (sterilizzazione).

  • Potabilizzazione
  • Prefiltrazione per ultrafiltrazione,
    nanofiltrazione ed osmosi inversa
  • Rimozione dei composti tossici dalle acque reflue
  • Rimozione delle particelle sospese dalle acque reflue tessili

Trattamento acque con processo di Ultrafiltrazione

L’ultrafiltrazione con membrane rappresenta già da alcuni anni una tecnologia di separazione a membrana conveniente ed affidabile per il trattamento di potabilizzazione-sterilizzazione di acque di superficie e nel terziario di acque di scarico civili ed industriali.

Il processo di ultrafiltrazione può sostituire oggi il trattamento di chiariflocculazione-filtrazione-disinfezione permettendo di ottenere notevoli risparmi energetici.

Nelle varie applicazioni le membrane di ultrafiltrazione permettono di conseguire i seguenti vantaggi:

  • Elasticità di funzionamento anche nei casi di presenza di picchi di torbidità e di solidi sospesi
  • Sostituzione rapida delle membrane per effetto della grande modularità
  • Modularità del sistema con richiesta minima di spazi aggiuntivi nel caso sia richiesto un aumento della portata
  • Risparmio energetico
  • Minore o trascurabile produzione di fango (con sistema di chiariflocculazione spesso vengono aggiunti prodotti di flocculazione)
  • Sterilità dell’acqua prodotta senza apporti di disinfettanti

Grazie all’esperienza acquisita nell’applicazione della tecnologia di Ultrafiltrazione WTEC Plants oggi può realizzare con assoluta affidabilità impianti di trattamento di affinamento di acque di scarico civili pretrattate con membrane a fibre cave, di cui detiene un brevetto esclusivo, per il riutilizzo in irrigazione o nell’industria.

  • Trattamento e/o Pre-Trattamento acque di superficie, sterilizzazione
  • Pre-Trattamento, sterilizzazione acque di mare
  • Depurazione acque reflue civili
  • Depurazione acque reflue industriali
  • Affinamento effluente per riutilizzo in irrigazione

Depurazione acque (reflue) con processo Disinfezione

Gli stessi agenti ossidanti usati nel trattamento acque ad uso primario possono essere impiegati nel trattamento di acque reflue, spesso con finalità non limitate alla disinfezione ma anche all’ossidazione chimica di certe sostanze.

Nel campo civile la disinfezione finale è oggi sempre presente e realizzata anche con prodotti alternativi all’ipoclorito di sodio.

Anche in questo campo i processi di separazione a membrana stanno trovando larga applicazione allorché si voglia recuperare l’acqua.

  • Post trattamento per impianti biologici nei settori civili e/o industriali
  • Recupero di acque

Depurazione acque con processo di Chiariflocculazione, Sedimentazione e/o Flottazione

La tecnologia di chiariflocculazione è il processo necessario e indispensabile per trattare un’acqua contenente un alto valore di solidi sospesi ed altre sostanze inquinanti.

Le tecnologie applicate sono ormai collaudate con successo da molti anni e molti investimenti sono stati fatti nella ricerca di nuovi prodotti chimici da dosare.

All’acqua da trattare sono aggiunti normalmente dei prodotti chimici (coagulanti e flocculanti) che hanno lo scopo di agglomerare le sostanze presenti dapprima in microfiocchi e successivamente in veri fiocchi di idonee dimensioni che possono essere fatti precipitare (processo di sedimentazione) o portati in superficie (processo di Flottazione) con lo scopo finale di ottenere un effluente chiarificato (eventualmente da affinare in sezioni successive di filtrazione o altre sezioni di postrattamento).

Il processo avviene nella maggior parte dei casi con il controllo e la regolazione del pH.

  • Potabilizzazione di acque di superficie
  • Pre trattamento nella Filtrazione, Osmosi Inversa nei settori civili e/o industriali
  • Trattamento degli scarichi nei settori industriale e civili
  • Post trattamento degli scarichi nei settori industriale e civili

Depurazione acque con Sistemi di dosaggio

I sistemi di dosaggio di prodotti chimici sono lo strumento per implementare un programma di trattamento chimico nell’industria, nel settore trattamento acque, nel settore energetico ed in ogni campo dove sia richiesta l’iniezione di un additivo ad uno specifico processo.

Queste unità sono specificatamente progettate per dosare una quantità precisa ed accurata di un additivo chimico in un sistema o processo, ad una determinata pressione con servizio di tipo continuo o intermittente.

Grazie alla moderna progettazione dei gruppi di iniezione e dei sistemi di controllo moderni ed efficienti le stazioni di dosaggio  permettono un esercizio completamente automatico.

Depurazione acque reflue

Le acque reflue sono tutte le acque utilizzate nelle attività umane, domestiche, industriali o agricole e che, prima di tornare in natura o essere riutilizzate, devono essere “bonificate”. La depurazione delle acque reflue può avvenire attraverso diverse fasi.

Generalmente il primo stadio di trattamento prevede una filtrazione grossolana o fine per eliminare i detriti solidi di grossa e piccola dimensione.

In una fase successiva potrebbe essere necessario degrassare, disabbiare e disoleare il refluo per eliminare residui più piccoli, come sabbia, terriccio, oli e grassi. Laddove necessario il processo di eliminazione di solidi in sospensione può essere coadiuvato ed accelerato con un processo di chiariflocculazione mediante il dosaggio di prodotti chimici che permettono la coagulazione e la sedimentazione degli inquinanti presenti nel refluo.

Generalmente dopo questi primi pretrattamenti, a secondo delle caratteristiche del refluo, è previsto un impianto di trattamento biologico dell’acqua per la depurazione vera e propria per l’eliminazione di sostanze organiche: all’acqua viene quindi aggiunto l’ossigeno per nutrire i microrganismi naturalmente presenti che procederanno a eliminare batteri dannosi e sostanze nocive.

Durante la loro permanenza nelle vasche, i microrganismi tendono a unirsi tra loro formando piccoli grappoli dal tipico colore marrone, chiamati “fiocchi di fango attivo”: è il cosiddetto sistema di depurazione a fanghi attivi.

Gli impianti biologici possono essere progettati, a seconda delle condizioni specifiche, con diverse tecnologie : CAS, MBR, MBBR, ad ossigeno puro ecc. E’ possibile spingere il trattamento per il riutilizzo delle acque reflue; in tal caso l’impianto sarà dotato , oltre che di sistema finale di disinfezione, anche da sezioni di trattamento terziario, con sistemi di filtrazione a sabbia e a carbone attivo, o con sistemi più “spinti” di ultrafiltrazione, osmosi inversa e/o elettrodeionizzazione a seconda del riutilizzo e della qualità dell’acqua che si intende ottenere.

Per maggiori informazioni sul trattamento e depurazione delle acque